IL PIANO DEL DISORDINE

25 Lug 2018

AdnKronos – Il piano di riordino della rete ospedaliera in Sicilia, così com’è presentato, non è nemmeno giudicabile. Rappresenta solo una parte di ciò che una seria e urgente riforma del sistema sanitario regionale pretende”.

Lo afferma il deputato regionale Claudio Fava del Movimento CentoPassi, commentando il piano la cui discussione si svolge in VI Commissione all’Ars

“Serve che l’intero sistema previsto dalla legge 5 del 2009 vede la luce – afferma Fava – investendo su una sanità del territorio che aiuti a decongestionare le strutture ospedaliere e che dia, contemporaneamente, sicurezza a tutte le comunità locali. Siamo invece di fronte ad una proposta di entrata sulla ospedalizzazione e sulla distribuzione di posti letto nei reparti”. Per Fava è infine una “imbarazzante caduta di stile e di verità provare a giustificare squilibri e carenze del sistema accusando non meglio specificati “migranti clandestini” di incidere “fortemente” sulle risorse della sanità regionale. Il segno dei tempi si legge anche nella involuzione dei linguaggi”.